Domande e Risposte

Per quelli che sono chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio” (1 Corinzi 1:24).

Forse ti sarai chiesto che cosa sia l’Evangelo di Gesù Cristo e come possa trasformare la tua vita. A queste e tante altre domande di natura biblica cercheremo di rispondere in questa nuova rubrica.

Le domande e le risposte saranno visualizzate in modo che potranno essere utili a tante altre persone che s’interrogano con domande simili.

 

Per fare la tua domanda REGISTRATI ed effettua il login; troverai la risposta in breve tempo.

 

 

Domande 

 
# Alice 2011-04-12 18:20
Perché Cristo è morto sulla croce per me? Perché dovrei avere bisogno di Lui?
 
 
# ccdg 2011-04-13 19:05
Per capire Gesù, abbiamo bisogno di comprendere il perché della Sua morte. Egli venne per sacrificare la Sua vita, per morire. La ragione principale per la quale si è fatto uomo, fu per acquistare la salvezza dell’intera umanità.
Nella Sua morte portò i nostri peccati e soffrì per le nostre trasgressioni; Egli fu punito perché noi potessimo avere pace con Dio.
Quando accettiamo Gesù Cristo come Salvatore, la Sua morte vale come se fosse la nostra; i nostri peccati sono rimossi come se fossero Suoi e la Sua morte paga la penalità di tutti i peccati.
Il cristianesimo non è una lista di cose da fare, ma è fede in Cristo che ha fatto ogni cosa necessaria per essere giustificati davanti a Dio. In Cristo, ci sono riconciliazione , remissione e giustificazione e tutto questo ha un unico significato: pace con Dio.
La buona notizia per te è che sei salvato tramite la morte e risurrezione di Gesù.
 
 
# Gianni Porcu 2011-04-30 10:54
Perchè Dio ci ha dato 4 Vangeli?
 
 
# ccdg 2011-04-30 13:21
Ci sono delle fonti storiche che attestano che Gesù Cristo non è una leggenda. Egli è realmente vissuto in un periodo storico ben preciso. La verità storica non è sufficiente per attestare che Gesù è il Figlio di Dio, che è morto e risuscitato per offrire la vita eterna a tutta l’umanità. Era necessaria la testimonianza di persone che l’avessero conosciuto molto bene e condiviso la Sua missione terrena: “Quel che abbiamo visto e udito, noi lo annunziamo anche a voi, perché voi pure siate in comunione con noi; e la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo” (1Giovanni 1:3). I quattro Vangeli sono la testimonianza di persone che hanno registrato i fatti fisici e spirituali che hanno ritenuto più importanti. E’ l’insieme di questi Vangeli che ci offre il quadro completo dell’opera di Gesù Cristo. Questo dovrebbe farci comprendere che la Parola di Dio va studiata e meditata.
 
 
# Gianni Porcu 2011-09-25 20:07
Le promesse di Dio sono meravigliose, ma per chi sono?
 
 
# ccdg 2011-09-26 15:09
Tutte le promesse di Dio si realizzano in Gesù Cristo: “Infatti tutte le promesse di Dio hanno il loro «sì» in lui” (2Corinzi 1:20). “E questa è la promessa che egli ci ha fatta: la vita eterna”(1Giovanni 2:25). Questa è la meravigliosa promessa che il Signore vuole realizzare in tutti gli uomini, indipendentemen te dalla razza, dalla condizione sociale e dal sesso. Il Signore Gesù ha dato la Sua vita in sacrificio per tutta l’umanità e le promesse sono per chi lo accetta con fede come Signore e Salvatore.
 
 
# Antonio Bove 2014-09-03 20:46
Gradirei sapere se la Vs. è una denominazione sabatista come gli Avventisti del Settimo Giorno, se quindi anche voi ritenete che l'osservanza del riposo sabbatico prescritto dal quarto comandamento abbia un valore normativo per i credenti in Cristo come per gli Ebrei.
 
 
# ccdg 2014-09-04 11:31
Nel Vecchio Patto, Israele doveva adorare l’unico vero Dio: “Per sei giorni si attenderà al lavoro; ma il settimo giorno è sabato, giorno di completo riposo e di santa convocazione. Non farete in esso nessun lavoro; è un riposo consacrato al SIGNORE in tutti i luoghi dove abiterete”(Levi tico 23:3).
“Ora però egli (Gesù) ha ottenuto un ministero tanto superiore quanto migliore è il patto fondato su migliori promesse, del quale egli è mediatore” (Ebrei 8:6).
Il primo Patto aveva norme per il culto, mentre il nuovo è di natura spirituale (Ebrei 9:1). “Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale” (Romani 12:1).
Il culto spirituale è per tutti i giorni e non è certamente confinato al sabato. Nel Nuovo Patto, il Signore ha fondato la Chiesa che Lo deve onorare con la lode e l’adorazione, proclamando le Sue virtù, senza stabilire un giorno specifico.
 
 
# Antonio Bove 2014-09-04 16:09
Cosa si intende per Anima da un punto di vista biblico? il concetto di " immortalità dell'anima" ha un fondamento biblico o è solo una nozione filosofica?
 
 
# ccdg 2014-09-04 18:31
Nel Vecchio Testamento la parola “ruach” è tradotta con anima. Questa parola è riferita sia a persone sia ad animali.
Noi aspettiamo la risurrezione dei morti e la vita dell’età a venire, “perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo (1 Tessalonicesi 4:16).
“Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati, in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati. Infatti bisogna che questo corruttibile rivesta incorruttibilit à e che questo mortale rivesta immortalità” (1 Corinzi 15:51-53).
 
 
# Antonio Bove 2014-09-16 16:19
Cosa è il "battesimo nello Spirito Santo"?
 
 
# ccdg 2014-09-17 11:24
Il libro degli Atti descrive cosa avvenne dopo le parole del Signore: "Perché Giovanni battezzò sì con acqua, ma voi sarete battezzati in (o nello) Spirito Santo fra non molti giorni" (Atti 1:5).
Dopo avere ricevuto lo Spirito Santo, questo fu l’insegnamento degli apostoli: “E Pietro a loro: «Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo. Perché per voi è la promessa, per i vostri figli, e per tutti quelli che sono lontani, per quanti il Signore, nostro Dio, ne chiamerà»” (Atti 2:38-39).
Il battesimo nello Spirito Santo non è solo immersione in acqua, ma si completa con l’imposizione delle mani: “Essi andarono e pregarono per loro affinché ricevessero lo Spirito Santo; infatti non era ancora disceso su alcuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù. Quindi imposero loro le mani, ed essi ricevettero lo Spirito Santo” (Atti 8:15-17).
 
 
# Antonio Bove 2014-09-22 17:42
I miracoli sono ancora possibili o sono terminati con l'era Apostolica?
 
 
# ccdg 2014-09-23 12:14
Gli Atti degli Apostoli e le lettere di Paolo ci forniscono molte notizie sulla Chiesa e sulla fondamentale necessità che i Cristiani fossero guidati dallo Spirito Santo
“Ora a ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per il bene comune. Infatti, a uno è data, mediante lo Spirito, parola di sapienza; a un altro parola di conoscenza, secondo il medesimo Spirito; un altro, fede, mediante il medesimo Spirito; a un altro, doni di guarigione, per mezzo del medesimo Spirito; a un altro, potenza di operare miracoli; a un altro, profezia; a un altro, il discernimento degli spiriti; a un altro, diversità di lingue e a un altro, l'interpretazione delle lingue; ma tutte queste cose le opera quell'unico e medesimo Spirito, distribuendo i doni a ciascuno in particolare come vuole” (1 Corinzi 12:7-11).
Questi sono doni che lo Spirito Santo distribuisce per il bene della comunità cristiana.
 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.